username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Temporale

Nero d'asfalto, a chiazze bigio,
ostile, minaccioso,
a tratti grigio, domini oscuro,
copri rovinoso il sole,
prendi il posto del cielo.
E fulmini, scarichi, saetti,
ignaro del giorno e della sera
copri ogni suono e di boati echeggi,
alzi del tuono la bandiera,
estate e primavera tiranneggi.
Scagli, avvolgi, torci, sovrasti,
e scrosci e grandini e disperdi,
guasti la mia quiete.
Geme stupita la natura, sbotta la terra,
il ruscello si trasforma in fiume
è in guerra ma regge la foresta.
Ha poche risorse l'uccellino implume,
e dal giardino scampa nel silvestre
dove la macchia mitiga il frastuono.
Non m'avventuro, serro le finestre,
m'assicuro e scruto le tue mosse.
Prendo posto alla scrivania
penso, esamino, rifletto i brontolii,
i tuoi schianti indago e le tue scosse,
ti abbozzo e metto in armonia,
cerco di darti un bell'aspetto
ti tratteggio, disegno,
ti travesto poesia.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 23/06/2012 12:51
    Versi che descrivono e dipingono quei FULMINI D'ESTATE che appaiono, improvvisamente, nel cielo, causando un subbuglio atmosferico da cui persino gli occhi vengono catturati, restando impreparati alla sorpresa climatica. Leggendo il testo, mi sembra quasi di vedere i fulmini e sentire i tuoni, resi concreti dalle parole dell'autore. Un testo poetico davvero suggestivo e reso artistico grazie alla bravura poetica del poeta. Sinceri complimenti!

29 commenti:

  • Florinda il 14/02/2012 17:22
    Hai usato parole non banali e il testo è davvero originale. Tra l'altro io provo esattamente queste emozioni quando c'è un temporale, e a queste emozioni hai dato vita con la tua poesia. Bellissima davvero.
  • Anonimo il 28/08/2011 15:35
    sublime... metafore... allegorie... caro ugo semplicemente meravigliosa...
  • Giacomo Scimonelli il 16/11/2010 10:20
    ... complimenti per la tua OPERA... senza parole
  • Giuseppe ABBAMONTE il 12/08/2010 16:28
    Sembra quasi di vedere i fulmini e sentire i tuoni.
    Complimenti e buon Ferragosto, spriamo con il sole...
    Giuseppe
  • Ivan Bui il 24/07/2010 19:09
    È vero sono versi che... tratteggiano, disegnano, regalano emozioni. Il prezzo del biglietto (per arrivare fin qui) é sempre ben speso.
  • Agostino Griffante il 22/07/2010 19:43
    grazie del commento che mi hai dato. le mie poesie sono brevi e vanno subito al punto, ma le tue sono lunghe e raccontano la vita che io respiro in primavera.
  • Anonimo il 17/07/2010 22:48
    Decisamente musicato. Traspare un carattere saggio, calmo e "osservante".
  • Antonietta Mennitti il 13/07/2010 13:37
    Superba poesia... Ammirevole!
  • Anonimo il 12/07/2010 17:36
    ... COME IN UNA TEMPESTA IL CIELO SQUARCIA... LE MEMBRA PARTORISCONO VERSI DI ALTISONANZA BELLEZZA. MI COMPLIMENTO CON LEI PER LO SUO STILE E LA LEGGIADRIA DEI SUOI VERSI.
    B. B.
  • Dolce Sorriso il 11/07/2010 23:30
    mi unisco ai loro commenti... una parola sola bravissimo
  • tania rybak il 10/07/2010 15:34
    auguri anchè da parte mia per le nozze d'oro e per le splendide poesie
  • Cinzia Gargiulo il 06/07/2010 10:51
    POESIA, non aggiungo altro.
    Un abbraccio Ugo...
  • Fernando Biondi il 05/07/2010 18:52
    molto originale,
    questa tua descrizione del temporale.
    veramente piaciuta
  • Anonimo il 05/07/2010 18:11
    Qualificatissimo senza far mancare il sentimento, Ugo.
    Auguri... ho letto nei commenti delle sue nozze d'oro.
    Io mi sono sposata due mesi fa, ed ho quarantadue anni. Mio marito ne ha quarantasette.
    Spero di festeggiare le nozze d'oro anche io.
    Grazie per la splendida poesia che trattengo nei preferiti.
    Cordialmente

    Sabrina.
  • Guido Ingenito il 05/07/2010 13:30
    nulla da dire: meravigliosa.
    incredibile la capacità che hai di scrivere e descrivere.

    Guido
  • Maurizio Cortese il 04/07/2010 22:14
    In questa poesia lo spazio fisico e quello mentale si compenetrano perfettamente, creando
    un'atmosfera di reciproca complicità, impreziosita da un lessico che Ugo Mastrogiovanni sa, come pochi, mettere a servizio della sua liricità.
  • Anonimo il 04/07/2010 10:37
    Gli altri lettori han gia' commentato come avrei fatto io, quindi nulla da aggiungere, se non ammirazione.

    Grazie
  • loretta margherita citarei il 03/07/2010 22:21
    e che POESIA, CON LA P MAIUSCOLA, SEI MAESTRO
  • laura marchetti il 03/07/2010 21:32
    bellissimo travestimento... leggere la tua poesia è come esserci ed ascoltare...
  • Don Pompeo Mongiello il 03/07/2010 20:44
    Una poesia che si discosta dalle moderne strutture per farne un capolavoro della letteratura dei nostri tempi migliori e ti auguro di vivere ancora tutto il tempo necessario a diventare un mito delle nostre amate lettere.
  • Anonimo il 03/07/2010 20:08
    Poesia stupenda. Vera poesia.
  • Anonimo il 03/07/2010 16:49
    Bellissima poesia... due giganti si affrontano e l'uno studia l'altro tra boati, lampi e scosse... e vince il grande Ugo che trasforma il terrore e la furia del temporale armonizzandolo in dolci versi di una strepitosa poesia!
  • Anonimo il 03/07/2010 15:59
    Questa è la mia poesia, adoro il temporale! Mi piace il tema, l'opera è indubbiamente "poesia"...
  • Giuseppe Tiloca il 03/07/2010 14:57
    Ugo rileggo te, e questa tua nuova sorprendente poesia. Sembra di vederti
  • karen tognini il 03/07/2010 14:38
    Meravigliosa... poesia..

    Complimenti...
    k
  • Anonimo il 03/07/2010 14:10
    sto passando di rado a leggere le poesie ultimamente, non sono in vena e il sito non mi coccola più con le sue ormai sempre più penose lacune, ma oggi ho fatto un salto e ci ho trovato te maestro, felice di leggere un pezzo così, che veste quasi totalmente il mio essere. quasi, perchè quel "guasti la mia quiete" è l'unico verso che non mi si cuce addosso. io e il temporale siamo una sola, unica energia. la rabbia, la prepotenza con cui esplode è la medesima con cui spesso esplodo io. ma raramente mi travesto di poesia. quando ho partorito, poi nulla più^^ ciao maestro
  • Salvatore Ferranti il 03/07/2010 13:34
    una poesia molto particolare.
    apprezzatissima
  • Vincenzo Capitanucci il 03/07/2010 12:28
    Bravissimo Ugo... un meraviglioso Poeta re...

    ... ti tratteggio, disegno,
    ti travesto poesia...
  • - Giama - il 03/07/2010 12:21
    Grande maestria il tuo poetare... osservi... ascolti... e infine... travesti tutto in poesia!

    Ciao Gia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0