PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Tu che mi parli

M'avvolge il cuore la neve,
nelle notti senza luna.
Parlami di te,
giovane soldato,
dei tuoi sorrisi,
della tua stella che brilla un nome
il suo,
che oltre il silenzio
giunga a me!
Spiegami quel dolore,
che mi appare come una preghiera,
di pace.
Spogliati del fucile,
ed io scongelerò
il cuore dell'uomo,
dall'indifferenza
e quel tuo
interminabile canto,
l'avvolgerò al chiaro di luna,
con lacci di stelle,
la tua preghiera,
soldato

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • ELISA DURANTE il 09/10/2010 11:12
    La poesia e bella e diventa bellissima (cioè coinvolgente, emozionante, ecc) con l'accompagnamento di musica e immagini, scelte ottimamente. Brava!
  • laura marchetti il 03/07/2010 21:14
    S T U P E N D A!!
  • Aedo il 03/07/2010 19:59
    Una poesia meravigliosa che tocca le corde dei cuori: quanti soldati hanno dovuto subire guerre assurde volute solo dai potenti. Sì, spogliamoci dei fucili e di ogni forma di violenza... Bravissima!
    Ignazio
  • loretta margherita citarei il 03/07/2010 19:56
    piaciuta, bello anche il video

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -