accedi   |   crea nuovo account

I Corvi

Dovete prendere coscienza del peccato
del dolore

mai della gioia
della coscienza divina

noi
cosa ci stiamo a fare

se non possiamo
banchettare

ingrassandoci

sui vostri cadaveri

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • sabrina galbo il 26/09/2011 12:11
    Mi viene un'associazione di idee... magari fuori luogo ... Troisi in un film diceva: no, non ci voglio venire a vedere la madonna che piange... magari se rideva...
  • giusi boccuni il 05/07/2010 00:46
    eh già... ad ognuno il suo ruolo, e sennò che ci stanno a fare tante specie viventi diverse? mi manca sicuramente l'antefatto...(mi son persa qualcosa?) e di mio preferisco i Corvi gruppo musicale anni '60...
  • Giuseppe Bellanca il 05/07/2010 00:17
    Particolarmente interessante, molto drlicata e riflessiva, bellissima poesia cia Vincenzo.
  • karen tognini il 05/07/2010 00:13
    Grande Vincenzo!

    sempre... sempre attuale... e bravissimo!

    ciaoooo
    k
  • - Giama - il 04/07/2010 22:40
    Si si Vin, prendo anche questa e la metto nei miei preferiti... accanto ai "Cavalli Pazzi" del mio caro amico Simone Scienza...
    ... saprò fare buon uso anche di questa!

    ciao Gia
  • Anonimo il 04/07/2010 22:28
    La sensibile e qualificata, Marina Fedele
    ha parlato per me.
    Magari spiegandosi molto meglio.
    Aggiungo che sei bravo.
    Ciao
  • Anonimo il 04/07/2010 22:02
    è insito nella natura umana, l'uomo è l'animale meno sociale esistente. è legge. mi pare di capire che il pezzo nasca da un dibattito e una riflessione precedente, fatuo quindi tentare di addentrarsi senza rischiare di sbagliare. ma è un pezzo importante vncenzo, una chicca tra le tue. ciao.
  • laura marchetti il 04/07/2010 20:58
    profonda riflessione...
  • Giuseppe Tiloca il 04/07/2010 20:22
    Ogni essere vivente qui mi fai capire abbia un ruolo, ingrassarsi come i corvi, dei corpi altrui.. sei eccezzionale
  • Anonimo il 04/07/2010 19:46
    I corvi hanno sempre avuto quel cinismo, eppure il peccato esiste, non solo se mi tocco.. così per passere il tempo.. ma per condividere le mie debolezze.
    Ecco, nel peccato siamo fatti di vera carne. Stranamente il peccatore è l'essere più puro della terra..

    poi ci sono corvi e corvi.. dipende molto dai punti di vista..

    Bellissima Vincé
  • loretta margherita citarei il 04/07/2010 17:17
    tra le righe, ogni riferimento è puramente casuale?

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0