PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La vecchia Barca

La vecchia barca,
ormai stanca e malconcia,
in secca sulla spiaggia,
guarda il mare e sospira.

Soffrendo senza speranza.
ad un passo dal suo caro,
sopporta paziente il sole cocente
e i lazzi del gabbiano irriverente.

Sola e abbandonata si dispera,
anelando del suo mare la carezza,
finchè pietosa una bufera,
la sprofondò nelle braccia dell'amato.

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 24/09/2015 12:21
    molto bella.. Domenico .. la vecchia barca quasi un'arca. una preghiera.. una bufera..

5 commenti:

  • Anonimo il 06/07/2010 22:35
    Molto bella, ottima opera.
  • rea pasquale il 05/07/2010 21:22
    mi piace abbastanza, triste e bella.
    Ciao
  • Maurizio Cortese il 05/07/2010 18:13
    Bella metafora di ciò che un tempo era utile.
  • laura marchetti il 05/07/2010 09:14
    siamo tutti come barche in mezzo al mare della vita, il gabbiano è forse il tempo che geloso del nostro amore non sa che... oltre al beccare al cantare all'amare vi sia qualc'altra felicità... ops... Valentino vestito di nuovo mi ha invitato ad un parti... sul mare ovviamente!! baci
  • loretta margherita citarei il 05/07/2010 07:40
    bel paragone, piaciuta, anche se un po amara

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0