PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poi un giorno

Ritornavi a casa sempre distrutto
ed io pensavo che il tuo lavoro non fosse più adatto a te
se ti faceva stare così male.
Poi un giorno ci chiamarono... quella maledetta pressa
ti aveva tranciato le dita della mano
fu allora che rividi di nuovo tutta la pioggia nel mare.
Alla stazione i vagoni hanno mantelli d'arte a spray
pipistrelli ribelli graffiano lamiere arrugginite fino all'osso
nella sola notte.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0