PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Labirinto

Ne percepisco la durata
il succedersi è lento e violento,
mi ritorna indietro
l'astruso bandolo di me
conficcato tra pareti di vetro,
senza appigli nè tempo.
E'intruso quesito
che cospicuo e regresso
fende la mente, ferisce
quando sento che vecchie catene,
trattengono a stento
quel tragitto tortuoso
dei miei sensi divelti.
Smarriti si perdono
nei labirinti scoscesi,
lasciandomi ancora mai nata
nel limpido amnios fetale.
Dalle intemperie,
-che gestiscono il mio respiro affannoso-
un marasma di nuvole perse
e il colore del cielo in salita
qualche volte mi acceca,
come fosse obelisco sospeso
a celare di te, il profilo,
il pensiero.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

12 commenti:

  • Marhiel Mellis il 04/04/2012 12:48
    E quando il sentire si tramuta in poesia ecco rivelare l'interiorità dell'anima e i pensieri sono a descrivere l'attimo!!! Stupenda lirica!
  • Fernando Biondi il 06/07/2010 16:21
    dolce e melodica, quanto intensa e coinvolgente.
    complimenti, bravissima
  • Antonio rea il 06/07/2010 14:11
    Versi meravigliosamente intensi e coinvolgenti!! Bella poesia molto apprezzata e gradita!!
  • Antonietta Mennitti il 06/07/2010 10:28
    Perdersi in un tunnel, per poi ritrovarsi. Bei versi e ben scritti!
  • Anonimo il 06/07/2010 07:30
    Come sempre... brava! Ottima!
  • denny red. il 06/07/2010 02:41
    che labirinto manuela, mi sono gia perso.. vado a bermi un caffè manuela, poi.. torno, devo trovare la strada.. CHE LABIRINTO!!
    sempre brava!! bella poesia.
  • Cinzia Gargiulo il 05/07/2010 21:43
    Poesia molto suggestiva, piaciuta!
    Ciao...
  • loretta margherita citarei il 05/07/2010 21:34
    meravigliosa
  • Anonimo il 05/07/2010 21:06
    Si percepiscono nella vita momenti in cui tutto rimbalza nella memoria come un bumerang, il brutto si accavalla sulle cose belle e ne esce sempre vincitore, lasciando sempre la bocca amara di ciò che è stato e non lo sarà più.
    Poesia molto intensa, ricca di sensazioni sentite dalla poetessa e bene espressi a noi lettori.
  • laura marchetti il 05/07/2010 20:53
    un labirinto in cui spesso ci troviamo imprigionati, il bandolo della matassa? ripartire da capop... bravissima
  • rea pasquale il 05/07/2010 20:19
    in questo viaggio verso noi stessi, a volte ci perdiamo per poter tornare di nuovo ad affrontare meglio, la nostra vita.
    Poesia molto suggestiva e bella.
    Ciao
  • Patty Portoghese il 05/07/2010 19:43
    Uno splendido labirinto... In cui perdersi... Meravigliosa Manu... Un caro abbraccio!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0