username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dolce passerotto

Ho trovato in un prato
tra l'erba e i sassi
un piccolo passero
stremato e stanco.

Lentamente l'ho raccolto
e posato nella mia mano,
poi l'ho guardato
e un senso di tenerezza
inondava il mio cuore.

Dolce uccellino
accovacciato nella mia mano
quasi tu avessi paura
cinguettavi.

Ho pensato fossi malato
o con una zampetta rotta
e dolcemente ho accarezzato il tuo capo.

E tu improvvisamente
come se il mio gesto
ti avesse dato coraggio
hai aperto le ali e sei volato
nell'azzurro del cielo.

Il giorno dopo sono ritornato
e l'ho ritrovato,
ma era lì disteso tra la verde erba
e il bianco delle margherite.

Mio povero uccellino
la tua breve vita era finita
in quel verde prato
dove ti avevo trovato.

E un pensiero è entrato nel mio cuore,
pensavo ai bambini del mondo
che soffrono, piangono e muoiono
nella solitudine
perché non hanno nessuno
che li aiuti ad essere liberi di volare,
liberi di sognare, liberi di amare.

 

0
8 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 27/10/2015 17:35
    Un plauso per questa tua veramente bella!

8 commenti:

  • Anonimo il 29/04/2011 21:23
    animo nobile e sensibile come il tuo caro Marcello...è difficile trovare... dolce scritto... pieno di generosità... bravo
  • Antonietta Mennitti il 13/07/2010 11:13
    intensa e molto bella! Bravo Marcello!
  • tania rybak il 10/07/2010 02:48
    quanti poveri passeroti soffrono e moino tutti i giorni? certe volte mi sento così inutile osservando tanta soffernza, conosco le difficoltà della vita, ma non sono nulla in confronto ai quei piccoli esseri umani dimenticati e come se non bastasse la tv parla solo delle sciocchezze, quanta umanità e grazia nei tuoi versi, caro Marcello, che Dio possa starli vicino100000000000000000000000000000000000000000000 stelle
  • Anonimo il 06/07/2010 19:25
    Delicati versi, delicato sentire... e poi... troppi passerotti rimangono fermi a morire... con ali sane e lo spirito spezzato... muoiono... soli... senza calore, senza amore... hanno vissuto la loro breve vita.. forse per ricordarci di avere un cuore...
    Commossa e triste... perchè la mia vita è sufficente, forse, per salvarmi... forse...
  • loretta margherita citarei il 06/07/2010 18:43
    dolcissima poesia, bellissima fratellone
  • francesca cuccia il 06/07/2010 18:03
    Bella, delicata e incredibilmente dolce, complimenti, molto bella.
  • Cinzia Gargiulo il 06/07/2010 11:02
    Versi di una delicatezza infinita, come delicato è il tuo animo.
    Molto bella!
    Ciao...
  • Danilo Carli Stranich il 06/07/2010 09:46
    è molto delicata, quasi fanciullesca. dolce.. i pensieri susseguenti molto sensibili.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -