username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fuori di me, fuori dai sogni

Dal mio sospiro
esce e cresce
lo spirito di un angelo triste.

Cerco di catturarlo
ma si dissolve
proprio davanti a me.

E il suono si scioglie
nel profumo bianco
di una bolla.

Forse la libertà
non ha provenienza
e nessuna sembianza.

Non posso volare stando ferma
ho solo i miei sogni al mattino
fuori di me.

C'è ancora un respiro
che parla di te
fuori dai sogni.

E i tuoi occhi
sono un canto
di piume di luce.

 

2
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Hila Moon il 12/07/2010 12:43
    emozione e dolcezza in questa tua poesia
  • Giacomo Scimonelli il 12/07/2010 11:44
    versi dolcissimi... cuore nobile... bellissima poesia...
  • loretta margherita citarei il 06/07/2010 18:35
    bella poesia, molto dolce
  • Salvatore Ferranti il 06/07/2010 14:43
    bella poesia... grande davvero
    un saluto
  • letizia salerno il 06/07/2010 11:38
    nostalgica ma piena di speranza allo stesso tempo...
  • Sergio Fravolini il 06/07/2010 10:50
    "Un canto di piume di luce" per l'angelo. Bella.

    Sergio
  • Anonimo il 06/07/2010 09:54
    non posso volare stando ferma, bellissima frase in una poesia altrettando intensa ed emozionante... bravissima
  • Danilo Carli Stranich il 06/07/2010 09:32
    lo sforzo teso a raccontare questo piccolo viaggio dei sensi e dell'immaginazione è encomiabile, e la delicatezza delle parole usate significa grande sensibilità. stilisticamente, tuttavia, la poesia non mi convince; dall'uso delle terzine, tropo forzate ad imporre un ritmo altrimenti ricreabile con diverse e più convincenti forme, all'uso eccessivo dei possessivi "tuo, mio", che toglie frschezza ad una lirica comunque piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0