username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Indifferenza

Rassegnati,
passerai i giorni
con me
indifferenza,
come goccia
monotona
nel lento
consumarsi
del mio tempo,
scavando
indelebili segni,
dolorose cicatrici,
di trascorse illusioni.
Ti racconterò di me,
quando ignara di dolore,
credevo la felicità raggiunta
alienandomi
in quotidiane battaglie.
Sorella della solitudine
che mi tiene compagnia
sarai pietosa
nel cancellare
i miei ricordi
e potrai trovare,
nel lago quasi prosciugato
della mia anima,
ancora
tracce di vita
protese alla fuga
intente a mantenere
accesa,
nel muto silenzio,
l'ultima speranza
di amore.
E quando
ormai piegata
e svuotata dal respiro
mi guarderai,
indifferenza,
ancora riderai
perché,
avida di me stessa,
non avrò saputo trovare,
mumificante tempo,
la mia gioia

 

2
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 26/07/2010 12:16
    canto di sofferenza di una vita trascinata dal vento della solitudine nella valle dell'oblio interiore, in un mare senza fine di malinconica indifferenza
  • Emanuele Ramundo il 06/07/2010 21:08
    possono nascere grandi cose dopo questi momenti... il tempo non si afferra e uccide, il tempo fugge e fa rinascere ogni cosa...
  • loretta margherita citarei il 06/07/2010 18:03
    si sente che è scritta nella sofferenza, piaciuta
  • Anonimo il 06/07/2010 17:45
    L'indifferenza è il peggiore di tutti i mali. Ma non credo che come sentimento ti appartenga, dato che scrivi belle poesie. La tua è solo solitudine ed amarezza, basta guardarti intorno e troverai qualcosa degna d'interesse. Ciao
  • Salvatore Ferranti il 06/07/2010 14:56
    bruttissima sensazione l'indifferenza...
    bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0