PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Rabbia, odio, dolore e amore

Terra di mare è terra di tranquillità,
il sole è intenso e sembra di soffocare,
si trova sollievo nel gettarsi nelle acque salate,
salate come la vita di un uomo non rispettato,
tradito dalla sua guida,
dalla sua unica motivazione per migliorare.
Si incenerisce il cuore, mutano i sentimenti e la mente si aggroviglia.
Un'esistenza vana,
da poco salpata ma già pronta per calare a picco,
voglia di tornare solo, ma con orgoglio,
voglia di dimenticare e di non voltarsi indietro,
ma il cuore è schiavo di un vizio piu logorante dell'odio,
errore che ti auguri sempre di non commettere,
già previsto nel disegno di quest'inferno chiamato vita.
Sentimenti avvelenati, pungenti e impossibili,
buoni a nulla per una persona che desidera la calma e non vuole soffrire più,
speranza di farsi valere ma subito rassegnazione,
l'impotenza di fronte ad eventi ruggenti
rendono difficile ed estenuante questo incubo eterno,
ma pensando dico:lungo, non eterno,
il pensiero mi solleva e solleva tutto questo caos oscuro.

guardo il tramonto... i miei sensi catturano la bellezza di quegli attimi,
ma la mia mente è altrove,
parte per un bellissimo viaggio in un mondo fantastico,
dove avrà tutto il tempo di farsi domande,
passeggiando sul bordo di un immenso cratere senza fondo,
poi si ferma in attesa
forse di una profumata brezza di mare,
insufficiente per muovere una foglia
ma utile per potersi affacciare,
delicata sul viso bagnato,
avvolgente su un corpo freddo come il tradimento,
indispensabile per poter sorridere di nuovo.

 

1
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0