PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nì è jiust'

Ni è just', dicei lu cuntadine a lu padron',
nì è just ca ih m'arrizz' prest' tutt' li matin'
e signirì t'arpurt' tutt' la farin'

Nì è just, dicei lu cuntadine a lu fattor',
nì è just ca ih guvern li vacch'
e tu ti mign' lu furmagg' e ti cresc' la tripp'.

Nì è just, dicei la cuntadin' a la padron',
n' è just ca ih m'arrizz' prest' la matin'
pi mette a magnà a li allin'
e tu t'arpurt l'ov' e li picin'.

Nì è just, dicei lufij di lu cuntadin'
nì è iust, ca ih pi ijh a la chis' m'aia mett' li scarp' di vacchett'
e lu fuji di lu padron port' li stival' pur' quan' và chi la biciclett'.

Nì è just, signor' a mì, ca quan' mi circat' lu vot'
mi dett' ca iv' a lu guvern' pì fa li cos just,
e mò ca sti call' e 'rparat' sol' pi tè li cos' chi fì è just.

Nì è just, ca quann' sem' viv' pass' li uaij, com' al 'infern'
e si mi scapp' d'arnihà,
quann' mi mor' all'infern' ci finisc' addaver'.

Nì è just, ca li signur' va li scol', sa legg' e sa scriv'
e ih ca nin ci ting' lu temp' soffr' la fam' e lu fredd'
e a lavurà n'arriv'.

Nì è just ca Gisù Crist' sa mort' sopr' la croc'
piì li puvirill' e li signur', e lu pret' mi dic' ca li sold' nin serv',
ma dapù quann' si mor' nu puvirell' manc' la casc' te
p'arpusà in pac'.

Ni è just, ca a la guerr' a lu front' li puvirill' ci mannet'
e li signur' tutt' ufficial' son'.

Nì è just pi d'avver',
allor' ih m'assett' e nin facc' chiu nint',
tant' maia murì lu stess', e allor' mi vui murì arpusat'.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Donatella il 22/04/2007 19:31
    sarai pescarese, ti ho letto perchè sento dinaver trovato un conterraneo!
  • sara rota il 06/03/2007 19:39
    Scusa, ma il dialetto non lo capisco molto. Mi sembra comunque di legger tra le righe un qualcosa che sa di campagna, di mucche, è forse il lavoro del contadino che descrivi? ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0