accedi   |   crea nuovo account

Accattare l'aria-polvere

Parole a reclutare parole
attraverso le soffribili tue labbra:

pausa + riflessione +
bisogno + solitudine = provare, e
confusione + cosa siamo = ?

Equazioni di parole
ripulivano le mie di voce
riunendosi negli occhi con le mie lacrime.

Sentivo l'aria dei miei respiri
lasciare un debito d'ossigeno
al mio cuore, ma respirare
fu accettare l'aria-polvere
di te e di me
a svuotare il vuoto
pieno del nostro passato.

Non vi fu pietra che veniva al mio corpo
se non quella scagliata dal mio peccato.

Fino alla fine
il mio corpo calpesterà l'ultimo passo
che troverà sulla terra
per non rischiare ancora.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Riccardo Brumana il 06/03/2007 20:23
    belle le metafore, non mi piace come è strutturata.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0