accedi   |   crea nuovo account

Panico

Nel silenzio assoluto
esplode un tonfo
nel cuore
la mente confusa
si perde
nei vuoti creati
intorno a te
un nodo scorsoio
stringe la tua gola
toglie il respiro
non sai cosa fare
il sangue impazzisce
nelle vene dilatate
un fiume caldo scorre
impetuoso dentro te
gli occhi si stringono forti
la paura ti attanaglia
in un vortice
che sconvolge i sensi...
rimane solo...
... l'abbandono...
e
... adesso il vuoto...

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Anna G. Mormina il 09/07/2010 18:40
    ... perfetta descrizione di stato d'angoscia... bravo Giuseppe!
  • Anonimo il 07/07/2010 23:13
    Un turbinio di sensazioni, di vuoto, una sensazione di perdita d'equilibrio che coinvolge il nostro Io. Basta saperlo affrontare, anche se non è semplice. Versi che descrivono con maestria la lacerazione interiore, malattia del secolo. Un capolavoro!
  • Cinzia Gargiulo il 07/07/2010 22:55
    Descrizione perfetta del panico.
    Bravissimo Giusè!
    Bacioni...
  • Dolce Sorriso il 07/07/2010 22:21
    wow... si il panico...
    non commento
    bella poesia
    smack
  • Manuela Magi il 07/07/2010 22:19
    Hai descritto molto bene cosa accade in un momento di panico.
  • Donato Delfin8 il 07/07/2010 20:34
    Intensa.
    Un abbraccione Giusè.

    zei il mio pezzo di lievito preferito.
  • francesca cuccia il 07/07/2010 19:59
    Spesso ci si trova in queste situazioni
    fanno male e disorientano l'anima ma,
    mai mollare.
    Molto bella da panico, bravo.
  • loretta margherita citarei il 07/07/2010 17:32
    molto bella ben scritta, bravo amico caro
  • Anonimo il 07/07/2010 16:49
    Capisco il senso di vuoto, ma anche dal panico si può uscire... dolorosa e molto bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0