accedi   |   crea nuovo account

Veli di ghiaccio

Orizzonti sfumano
ricordi svaniscono.

Veli glaciali
impegnano il cielo.

Anomalo specchio
di innominabili distorsioni,
riflette sulla terra
fremiti terminali.

Menti inconsapevoli
soccombono nel nulla.

Natura ribelle
serra le fila,
sospinta dal cuore
di martiri mai domi.

Irrazionale pensiero
piega la materia,
riportando alla luce
il sapore di antichi domini.

 

l'autore Antonio Pani ha riportato queste note sull'opera

Testo ispirato da un argomento, le scie chimiche, che interessa tutti noi, nonostante pochi lo conoscano.


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

21 commenti:

  • Maria Lupo il 03/07/2011 03:05
    non so nulla dell'argomento ma la poesia mi piace
  • Anonimo il 01/07/2011 07:27
    bella forte nello stesso tempo scrita molto bene... orizzonti lontani... ormai i nostri occhi non vedono più... intorno a noi la natura si ribella... tutto soccombe e si lascia andare ad un richiamo prepotente... complimenti
  • Vincenzo Capitanucci il 11/04/2011 18:21
    Bellissima Antonio... mi sono un po' documentato... guarderò quelle scie in cielo in modo diverso...

    .. Menti inconsapevoli
    soccombono nel nulla...
  • silvia leuzzi il 10/04/2011 23:23
    Menti inconsapevoli soccombono nel nulla... Vero drammaticamente vero, sembriamo pedine inanimate in questo cosmo impazzito a causa della nostra ingordigia e della nostra superbia. Poescia asciutta e cruda che tratta un temo attuale scottante ma se posso dirla tutta, senza la tua precisazione in calce, la poesia pur non entrando nei meriti di un problema reale assumeva comunque un tono grave, i veli di ghiaccio, possono sì essere le scie luminose ma possono comunque rappresentare le innumerevoli sensazioni che attraversano la mente, condizionandola: " Anomalo specchio di innominabili distorsioni.."
    La natura ribelle che si stringe al fianco di noi tutti: " martiri mai domi "
    Molto bella
  • Anonimo il 01/04/2011 11:54
    tutto sfuma coperto da veli di ghiaccio... anomalo cielo riflette la terra... forte come argomento... ma descritto in poesia con grande maestria... complimenti
  • Alessandro Moschini il 28/01/2011 00:49
    La trovo definitiva, come proveniente da un baratro senza ritorno. Mi piace molto sia per l'argomento trattato sia per lo stile maestoso con cui è uscito dalla tua penna. Complimenti.
  • vincent corbo il 18/11/2010 11:13
    Grazie a questa bella poesia, mi hai spinto a fare una piccola ricerca. Non conoscevo l'argomento e per certi versi è sconvolgente.
  • Anonimo il 12/10/2010 18:56
    Io delle scie chimiche non m'intendo, sarà per questo che questa poesia non l'ho mica capita! ciao
  • Barbara Scarinci il 10/10/2010 16:17
    Un bellissimo stile il tuo... complimenti!
  • Anonimo il 09/10/2010 16:31
    Sei veramente bravo.
    Bella, bella.
  • Daniela Di Mattia il 08/10/2010 13:27
    Davvero apprezzata, per stile e contenuti. Complimenti
  • Maria Rosa Cugudda il 08/10/2010 11:17
    oprera di grande valore sia nel contenuto sia nello stile; molto apprezzata!
  • Anonimo il 07/10/2010 13:20
    Questa lirica mi trasmette echi grandiosi; il Pensiero è certo Superiore alla materia ed i martiri mai domi sono persone che nel Silenzio della Chiesa Cattolica continuano a morire per noi e per Cristo.
  • Ada FIRINO il 07/10/2010 12:53
    "Menti inconsapevoli soccombono nel nulla". Questa purtroppo è una realtà molto frequente. Pare che si nasca e si viva quasi senza una coscienza dell'essere, trasportati dalla forza d'inerzia verso una fine obbligata, dopo un'esistenza quasi ignara dell'essere stata. "Reale " realtà.
    Bravo Antonio.
  • TIZIANA GAY il 20/09/2010 10:33
    a volte il tempo distorce i nostri ricordi mi piace il tuo riuscire a creare paragoni con sensazioni
  • Anonimo il 30/08/2010 12:27
    Ben strutturata!
    Immagini suggestive!
    Molto bravo!


    A. R. G
  • Laura cuoricino il 22/07/2010 18:27
    Interessante riflessione, musicalmente poetica! Ciao. Cuoricino.
  • Donato Delfin8 il 08/07/2010 13:40
    Ottime imagini.
    D'argento mi muovo e d'oro muoio!

  • Vincenzo Capitanucci il 08/07/2010 12:32
    Bellissima Antonio... piega... sciogli... la crosta della materia... riportandoci al Suo.. al nostro cuore di luce...
  • loretta margherita citarei il 08/07/2010 07:33
    bella riflessione
  • Cinzia Gargiulo il 07/07/2010 23:22
    Felice di rileggerti.
    Sempre ricche di immagini suggestive le tue poesie.
    Bellissima!
    Un abbraccio...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0