username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Vento impudico

Possiedimi,
nel silenzio della notte,
violami l'anima...

Perchè voglio sentirmi
donna...

Fammi tua,
vento impudico, perchè
ti desidero come una falena
impazzita...

Scuoti queste membra e
seppellisci i miei gemiti
nell'oblio del tuo sentire...

Non farmi più anelare baci,
amore,

perchè ogni goccia che cade
dal cielo racchiude una stella
che mi aiuta a sognare...

Riempimi di divina brama e
fammi tua, ancora una volta,
perchè il mio impavido peccato

... Sei tu!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

13 commenti:

  • clem ros il 08/07/2010 13:04
    Bella, come il vento in una tormenta.
  • Antonietta Mennitti il 08/07/2010 12:59
    Grazie Donato. Già corretto con " violami". Grazie smack.
  • Donato Delfin8 il 08/07/2010 12:52
    Ah bè se proprio vuoi intendere il peccato... un sinonimo potrebbe essere "violami" che
    ne dici?

    Mapate che passione
  • Vincenzo Capitanucci il 08/07/2010 12:44
    Penso che anche io avevo scritto.. una poesia... con scritto... stuprami l'anima... ed intendo benissimo cosa volevi dire...

    Un abbraccio Anto...
  • Antonietta Mennitti il 08/07/2010 12:35
    Purtroppo la parola " Stuprami" amici, non posso correggerla nel video, qui potrei farlo! Vedrò di cambiarla con il verbo " Inondare". Datemi voi dei consigli... Grazie!
  • Vincenzo Capitanucci il 08/07/2010 12:08
    Falena impazzita di luce... stuprami in spirito... riempimi... nel silenzio della notte... di brama divina...
    Bellissima Anto... di certo... la parola... stupro...è molto forte... e di certo non è uno stupro fisico... ne uno stupro d'anima... come avviene nell'orribile realtà di uno stupro... reale...
    Certo se la leggesse una donna che è stata violentata... le farebbe... un male dell'anima...
  • loretta margherita citarei il 08/07/2010 07:38
    racchiude una stella che... bellissima come il video a mio giudizio, modestissimo parere, dovresti usare un sinonimo di stuprare, perchè essendo molto dolce la poesia, stona un po, quel verbo che in se stesso racchiude violenza, perdonami se mi sono permessa.
  • Antonietta Mennitti il 08/07/2010 07:20
    In questa poesia ho usato il termine " stuprami l'anima" Balena e non " stuprami" inteso come " violentami" sessualmente. È solo una licenza poetica, forse non usuale in poesie d'amore, ma di grande impatto! Grazie del commento e benvenuto fra noi!
  • Anonimo il 08/07/2010 00:07
    Si, tutto sommato la poesia potrebbe attrarre, ma quel verbo "stuprare" ha poco di poetico, considera se questa poesia potrebbe essere un giorno letta da ragazzini minorenni, penserebbero che lo stupro è un atto d'amore'? non so...
  • ivano cosulich il 08/07/2010 00:07
    poesia piacevole, ma quel -stuprami-,è molto forte, e scritto da una donna, giuro mi sconvolge!
  • Cinzia Gargiulo il 07/07/2010 23:18
    Wow!... Poesia che arde di una passione fortemente bramata.
    Molto bella Antonietta.
    Ti abbraccio...
  • Manuela Magi il 07/07/2010 22:29
    Appassionata.
    La passione, un sentimento straordinario.
  • Sergio Fravolini il 07/07/2010 22:24
    Il peccato più bello è quello del non sapere...

    Sergio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Il video di quest'opera -