accedi   |   crea nuovo account

Onda oscura

Una costa di fine bianca sabbia
alcova di un incantevole mare,
morbido evanescente chiarore,
ammanta un paradisiaco mondo,
ancora vergine e non profanato,
chiazze oscure si intravedono,
sulla lunga linea dell'orizzonte,
portano morte e devastazione,
una marea nera oleosa e densa,
ha già falciato esistenze altrove,
si avvicina per divorare il sogno,
l'ennesimo stupro si completa,
alla terra dolce e accogliente,
sempre noi, maledettamente noi,
creature intelligenti ma insensate,
figli ingrati e vili dell'universo.
Quando decidiamo di arrestarci?
Stiamo avvelenando l'ultima fonte,
e accarezziamo incoscienti l'abisso

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • gianni castagneri il 10/03/2014 18:49
    a leggerla vien voglia di urlare e di chiedere aiuto "fate qualcosa per salvare questa spiaggia e questo mondo!!!" molto coinvolgente, quasi drammaticamente coinvolgente!
  • Simone Scienza il 08/07/2010 12:06
    Un velo putrido
    di viscida indifferenza
    steso dal solito scimmiesco ospite
    che saltella giocoso sulla sua stessa tomba... ancora e ancora e ancora

    IL MIO ESSERE TUTTO URLA CON TE FALCO
  • francesca cuccia il 08/07/2010 11:11
    La terra é stupenda
    gli abitanti non apprezzano e rovinano tutto.
    Molto bella.
  • karen tognini il 08/07/2010 09:57
    Noi idioti... reali.. di questa terra meravigliosa ma avvolta dall'ignoranza dell'uomo...

    Troppo bravo Falco...
    bacio
    k
  • Anonimo il 08/07/2010 09:31
    Grazie, oer aver espresso poeticamente, questo dramma. Bravo
  • anna rita pincopallo il 08/07/2010 09:26
    grande disastro ambientale, sempre per mano dell'uomo, che dire hai gia detto tutto con questa bella poesia
  • Anonimo il 08/07/2010 09:13
    Non ha bisogno di commento, è tutto scritto
    in una bellissima poesia che è anche una giusta riflessione...

    bravo... Falco
  • Vincenzo Capitanucci il 08/07/2010 08:46
    noi sempre noi... a stuprare la Natura del mondo... le fonti della nostra vita...

    Bravissimo Falco...
  • loretta margherita citarei il 08/07/2010 07:56
    concordo, non bastano i risarcimenti dei danni, s'è perso qualcosa di meraviglioso, donatoci gratuitamente dalla natura, bravissimo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0