PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Autocritica

ammiro i poeti
che il dono hanno
della sintesi,
con vocaboli appropriati,
accuratamente scelti,
rivestono i versi
con l'essenzialità
delle parole.
Come fossero matematici
con il righello
tracciano linee
precise,
dando vita al sentimento,
scrivono poesie geometriche,
in perfetti bei schemi.
Io, a di lor differenza,
dispersiva sono,
infiocchetto, infarcisco,
coloro, col verso
mi sbizzarrisco,
come fossi una farfalla
con una matita in mano,
volo pindarico effettuo
cercando
di far poesia.
Chiedo venia ai lettori,
per questi versi miei,
macchiaiola son io
come quei pittori,
mi perdoni
della poesia, il cultore,
sono istintiva, emotiva,
schiava di questo mio cuore,
che di logica poetica
nulla comprende,
ma sol d'amor
s'intende.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

29 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 10/07/2010 09:57
    Una poesia unica nel suo genere, di rarissima bellezza e scorrevolezza. Complimenti!
  • tania rybak il 10/07/2010 01:37
    infatti sei poetessa del cuore, la mia maestra, mica una ragioniera delle righe, bella
  • Isabella Tradito il 09/07/2010 12:49
    Originale! Questa poesia di autocritica rappresenta la perfetta sintesi della simbiosi tra l'essere uomo e l'essere poeta, connubio che alle volte con parole semplici, alle volte con parole complesse, permette di esplicare ragione e sentimento di cui l'uomo/poeta è pervaso. Mi piace anche perchè mi rivedo.
  • karen tognini il 09/07/2010 10:47
    Riesci a donare sempre bellissime poesie...
    un abbraccio
    k
  • Anonimo il 09/07/2010 08:29
    Pari pari, che pasticciona sono anch'io... e che ci vuoi fare, scrivere di getto
    e se non è poesia... chissà cos'è!!

    Bellissima Lor...
  • ignazio de michele il 09/07/2010 07:32
    profondamente stupenda. che altro dire? cinque stelle senz'altro
  • denny red. il 09/07/2010 04:18
    lory, tu sei una farfalla libera con bellissimi colori, scrivi.. vola.. sei una farfalla non puoi cadere mai, rime non rime.. schemi non schemi.. lascia stare.. quelle son poesie.. per gli scienziati matemateci, gente importante.. che studia.. sono di un altro pianeta.. lascia stare.. rimani farfalla, LIBERA, È BELLISSIMA!! LA TUA POESIA!!! LASCIA STARE.. E VOLA.. VOLA.. SEMPRE SEI UNA FARFALLA LIBERA!!!
  • Eric Gloves il 09/07/2010 01:57
    divina... non c'è altro modo per descriverla =)
  • Salvatore Cipriano il 09/07/2010 01:11
    Puoi far concorrenza ai grandi della letteratura italiana.
  • franco buldrini il 09/07/2010 00:22
    E dici niente. "ma sol d'amor s'intende". Beata te sempre brava... ciao
  • - Giama - il 08/07/2010 23:01
    non ho voglia oggi di parlar di metrica nè di maestria "poetica", dico solo che amo sentire... e le tue poesie parlano!

    ciao giacomo
  • Danilo Carli Stranich il 08/07/2010 20:32
    disquisire si poetica su internet è uno sforzo quasi vano.
    è giusto fare autocritica, perchè la poesia, in quanto ramo espressivo della letteratura, ha le sue proprie regole. se ci ricordiamo ancora oggi di Dante, di Pascoli, di Neruda è soprattutto per la maestria che essi dimostravano nel comunicare, con le parole, il loro mondo.. ma dette parole, i successivi versi, la loro disposizione, le figure retoriche conseguenti erano parte integrante del loro sentire.
    un sentire comune cade nel dimenticatoio, un sentire speciale dura nei secoli.
  • Giuseppe Bellanca il 08/07/2010 19:34
    ma sol d'amor s'intende...
    ebbene bastono solo queste 4 parole per far poesia...
    e tu cara amica sei maestra di poesia voli come una farfalla e dipingi tele, come i pescatori costruisci le reti per pescare parole e verbi da comporre in versi poetici.
  • Cinzia Gargiulo il 08/07/2010 16:43
    Per me la poesia deve in primo luogo emozionare e coinvolgere l'animo di chi legge. Trovare il giusto equlibrio tra emozioni, spesso scritte di getto, e tecnica è la cosa più difficile. Forse è proprio su questo aspetto che tutti noi, poeti amatoriali, lavoriamo e per questo ci confrontiamo su un sito di poesie.
    Ma ribadisco, ci vorrebbe il giusto equilibrio. Spesso leggo poesie che tecnicamente sono perfette ma non mi emozionano e mi chiedo dov'è la poesia e cioè il sentimento, l'emozione?
    Alla fine, se la via di mezzo non c'è, preferisco uno scritto più genuino ad uno troppo costruito.
    Ma questo è il mio punto di vista, diverso da quello di molti altri.
    I tuoi scritti indipendentemente dalla quantità di parole che usi riescono a trasmettere emozioni e questo basta...
    Ah bè... comunque vai a giornate... ci sono giorni che scrivi testi sintetici ed intensi...
    Bellissima poesia che ci fa confrontare.
    Un abbraccio...
  • Sergio Fravolini il 08/07/2010 14:33
    Sempre e solo di amore si parla qualunque cosa sia.

    Sergio
  • Minalouche TS Elliot il 08/07/2010 13:45
    Io ritengo che le prime parole di una poesia escono anche di istinto, il passo successivo è la stesura, l'analisi impietosa di ciò che si è scritto, il tagliare concetti doppi, sfumare o accentuare ciò che si vuol trasmettere. Questo non è esser imbrigliati a regole, ma un lavoro di cesello per far risaltare le proprie parole... spesso lo scriver di getto è in realtà uno scrivere compulsivo, il voler a tutti i costi scrivere qualcosa, publicarla nel sito. E questo avviene, molto spesso, a scapito della grammatica, della coerenza dei concetti, e non è più poesia ma un semplice banale pensierino. Nessuno di noi è poeta, nessuno viene contattato per pubblicare ad esempio da Einaudi... siamo qui per confrontarci e imparare. Non importa la lunghezza, ogni persona ha un suo stile, ma cosa trasmette, cosa lascia. E tu trasmetti bei pensieri
  • Donato Delfin8 il 08/07/2010 12:25
    A Lorè che famo? hai usato quasi il "mi consenta!"
    Ognuno scrive e vive come meglio crede... matematico no?
    zi zi macchiaiola... dai confessa hai una tintoria

  • Anonimo il 08/07/2010 12:22
    cara amica... a volte una farfalla dipinge colori indelebili sulla tela della vita... altro che poeti dalla lirica facile... continua a volare ed io mi ingegnerò ad interpretare il tuo volo un abbraccio
  • Simone Scienza il 08/07/2010 11:24
    Il cuore Lor,
    segue la metrica dell'amor
    non dei righelli
    seguita pur coi tuoi ric... ami
    e RAMMENDA che son sempre più belli
  • Fabricio Luiz Guerrini il 08/07/2010 11:16
    Come ci sono tanti stili di pittura, così ce ne sono di poesia. Non è lo stile che misura il valore di un'opera, ma l'armonia, l'emozione, il ritmo, il coinvolgimento che crea. Se ottieni tutto ciò, non hai motivo di fare autocritica.
  • Anonimo il 08/07/2010 11:16
    Brava Loretta. La poesia deve essere spontanea, venire di getto. Odio le regole rigide che ingabbiano la fantasia e la creatività, regole che poi la poesia moderna del 900 ha spezzato, direi addirittura quasi annullato, perchè spesso nei poeti moderni la metrica non esiste più. Se tu sei macchiaiola, io mi definisco impressionista. Scrivo seguendo "les impressions" del sole e dell'ombra che sono dentro la mia anima. Un abbraccio
  • Antonietta Mennitti il 08/07/2010 11:13
    Ognuno Lory ha il suo stile di poetare. Personalmente adoro quello del " dolce stil novo", considerato forse fuori tempo, ma da molti apprezzato, perchè dolce e romantico nello stesso tempo! Ammiro i tuoi versi e sinceramente lo affermo senza falsità e pubblicamente! Brava ottima riflessione. Ma non giustificarti mai se questo è il tuo modo di scrivere, perchè c'è chi lo preferisce. TVB. Ciao!
  • francesca cuccia il 08/07/2010 11:04
    Anche io son come te scrivo ció che il cuore mi dice
    niente di piú e di meno
    alla fine é la cosa piú importante.
    Bella.
  • Anonimo il 08/07/2010 11:01
    Evviva la nostra "Butterfly" dalle ali coloratissime che con voli scomposti attinge colori e profumi dai fiori regalandoci dipinti meravigliosi!
    Splendida Lor... come sempre
    Ciao, B. Roses
  • rea pasquale il 08/07/2010 10:55
    BELLISSIMA!! proprio brava.
    Ciao
  • anna rita pincopallo il 08/07/2010 10:53
    io preferisco le poesie scritte di getto sono più spontanee più vere mi piace come scrivi brava
  • Elisabetta Fabrini il 08/07/2010 10:50
    Secondo me sei bravissima... e mi regali emozioni ogni volta...
  • marinella addis il 08/07/2010 10:49
    ma che bella poesia.. leggera.. vera... allegra.. ma che righelli.. il cuore ha bisogno.. di spazi aperti... mi piace. Brava!
  • Vincenzo Capitanucci il 08/07/2010 10:46
    Amo molto la concisione... ma a volte mi perdo anche io in voli dell'Anima... che non vorrebbero avere più fine... volteggianti per sempre...

    Bravissima L'Or... l'importante è vivere e donare emozioni... e Tu ci riesci alla Grande...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0