username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il giovane timido

Donne,
voi scherzate, ridete,
sempre così imbellettate.
Non capite
che spesso solitario piango,
sapete,
perché, ahimè, troppo vi amo.
Comprendete,
io non solo soffro,
vedete,
perché ciò che vi offro,
contente
voi ancor non accettate.
Purtroppo
ad ogni bel sorriso che fate
al galoppo
il mio cuore ardente batte.
Ahimè,
quei sorrisi che tanto mi attraggono
per me
sulle vostre labbra mai non corrono.
Solitudine,
questa la triste sorte che voi,
moltitudine,
a me serbate sino alla morte.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0