PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cultore della droga

Sia cerchiate pianti o risate,
parole o sillabe
spine o petali,
il mio braccio porta segni e veleni,
incertezze e certezze,
momenti instabili di una mia vita
eternamente passata.

Cultore della droga,
assaggiatore del male,
rigoroso silenzio di veste bianca,
emozioni in pura illusione.

Non cerco discolpa,
vivo perche devo vivere,
perche il tempo non mi cambi,
perche riesca ad avere dentro di me
il bianco latte
della eterna e illusiva
emozione di vita.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 11/05/2013 10:42
    Non mi permetto di giudicare le scelte altrui, dico solo che vivere di illusioni o "illusive emozioni" è solo un vuoto a perdere.
    Complimenti per le parole scelte per qualcosa che non le merita.
  • Anonimo il 09/07/2010 20:16
    Ho trovato uno che mi può capire! SEI UN GRANDE
  • loretta margherita citarei il 09/07/2010 20:15
    è un controsenso se ami la vita non puoi drogarti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0