accedi   |   crea nuovo account

Ettorino

Mentre a zonzo
senza meta
Clementina
se n' annava
e de tanto
in tanto
quarche capriola
fare
sur verde cupo prato
e quasi già bruciato,
li occhi soi
azzurro mare
incontrano
quei pii
ma un po' tristi
de lo nostro gajardo
Fra Ettore
e le fa,
a fil de voce,
osservar
che su
una de
quelle foglioline,
che lei distratta
avea
appena carpestate
c' era Ettorino
il folletto
suo fijo
prediletto.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Cinzia Gargiulo il 11/07/2010 17:03
    Troppo forte!
    Bravissimo Don!...
  • Nicola Lo Conte il 11/07/2010 15:45
    Carina... gustosa per come è scritta... lascia un sorriso...
    bravo
  • loretta margherita citarei il 11/07/2010 14:53
    originale
  • Anonimo il 11/07/2010 11:38
    li occhi soi
    azzurro mare
    incontrano
    quei pii
    ma un po' tristi
  • Vincenzo Capitanucci il 11/07/2010 11:31
    Girando a zonzo Clementina... calpestava suo figlio Ettorino...

    Bellissima Don... in quel azzurro mare... gli occhi dell'anima si risvegliano in consapevolezza...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0