username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Lu sal'

Lu sal', dicei la nonn', lu sal' cià da mett'
sinnò la carn' nin sa di nint'.

Lu sal' dicei mammà, lu sal' cià da mett'
sinnò la past' sciape ne li vo nisciun'.

Lu sal' dicei papà, lu sal' mittili sempr'
ca sinnò lu magnà ne è bon'.

Lu sal' cost' li sold', e li sold' ne ci stà,
e allor' sciap' si magn.

Lu sal', mo si po' cumprà,
ma lu medic' dic' di no, e sempr' sciap' nu magnem.

(Il sale

Il sale diceva la nonna, il sale ci devi mettere,
altrimenti la carne non sa di nulla.

Il sale diceva la mamma, il sale ci devi mettere,
altrimente la paste sciocca non la vuole nessuno.

Il sale diceva papà, il sale mettilo sempre,
altrimenti il mangiare non è buono.

Il sale costa tanti soldi, ed i soldi non ci sono,
allora sciocco si mangia.

Il sale adesso si può comperare
ma il dottore dice di no, e no sempre sciocco mangiamo.)

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • A. Barbara Di Stefano il 23/06/2007 17:33
    È un'idea esilarante, ma per molti è un problema... troppo simpatico.
  • il 09/03/2007 20:56
    idem ha fatto sorridere anche me... grazie
  • sara rota il 08/03/2007 16:50
    Leggendola un sorriso è spuntato sul mio viso; mi ha fatto ricordare la mia nonna. Grazie

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0