accedi   |   crea nuovo account

Enrico

Enrico,
che soffri come nessun'altro,
che cadi nei vizi peggiori
per allontanarti dal mondo,
che leghi con pochi,
che sei insoddisfatto come tanti,
che mi aiuti, mi sostieni,
mi consiglli
nonostante tutto quello
che stai passando.

Enrico,
amico mio,
GRAZIE!

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • WILMA AVERSA il 15/07/2010 09:15
    Triste...è il malessere di questa generazione! Peccato guardare aspettando che ci arrivi qualcosa, iniziamo a guardare ogni angolo, ogni spigolo, ogni cosa che compone questa vita, bella, brutta che sia, sono le piccolissime cose quasi invisibili che se le afferiamo ci danno l'essenza della vita, non la felicità, ma la gioia per cui esistiamo.