accedi   |   crea nuovo account

Presenti a noi stessi

Siamo
il presente
infinito

d'un giorno
trafelato

sbocciato
in attimi vissuti
di corsa

cieli
precipitati
in azione

da una unica musicale
eternità
danzante

noi

possiamo
solo volare

liberandoci
dal passo
ombroso

del vuoto

Il nostro
baratro
colmo di leggere piume

è
accolto
da una accogliente tenera luce

già
il sole splende

sorride dentro di noi felice un nettare divino fin dal nostro primo mattino determinato ad offrirci un nuovo fiore d'Amore in un insieme di petali strappati al calice buio della notte

Sovrastando il passaggio delle nostre tante quotidiane nubi incatenate alle intemperie del mondo


in Te

in un batticuore
di emozioni

il mio cuore vola e ride

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • - Giama - il 16/07/2010 00:26
    bellssima e soavemente letta!

    Gia
  • Maurizio Cortese il 15/07/2010 16:24
    Finale da incorniciare
  • Tiziana La delfina il 15/07/2010 16:01
    versi davver strepitosi, ancora una volta bravo
  • Falco libero il 15/07/2010 14:06
    Bellissima Vincenzo le tue poesie sono sempre ricche di stupende immagini.
    Ancora molto bravo
  • karen tognini il 15/07/2010 12:23
    Siamo il presente infinito d'un giorno trafelato...

    Vincenzo... sei grande.. unico...
    dolci emozioni!!!

    k
  • Don Pompeo Mongiello il 15/07/2010 10:23
    Ben scritta davvero e porta gioia anche ad altri cuori. Complimenti!
  • Antonietta Mennitti il 15/07/2010 09:20
    Son lieta che il tuo cuore si rallegri... là dove il tuo sole splende di luce propria! Bella.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0