PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Una cartolina di Napoli

Una cartolina di Napoli
Nascosta fra le pagine di un libro
Appare come per dire:
"Cumpa' che vuo' fa'?
Annascusa dinto a 'stu libro
Rimasta pe' cient'anne me lassate
Te si scurdato 'e 'sta città
O t'è scurdato ca si nato ccà?"
La mente ritorna nella mia città
Inebriato dai ricordi ormai lontani quando
Nascosto agli sguardi della gente
Accanto a te rimanevo inerme
Distratto dalla tua bellezza
In un misto di stupore e ammirazione
Non potevo fare a meno di guardarti
Accanto a te mi sentivo vivo.
Potessi ritornare a vivere
Oltre ogni misura
La mia vita accanto a te
In una indissolubile amicizia.

 

0
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • cristiano comelli il 29/01/2015 17:49
    Napoli è una cartolina di emozioni, da sempre e per sempre.

4 commenti:

  • Giuseppe ABBAMONTE il 15/07/2010 18:59
    Mi tocca molto questa poesia: ho vissuto a lungo a Napoli, mia città natale che ho lasciato per lavoro a 18 anni. Spesso provo nostalgia per lei e non l'ho dimenticata: una vecchia cartolina ritrovata all'interno di un libro mi farebbe esattamente l'effetto che hai descritto nella tua composizione. Con belle pennellate piene di sentimento.
    Giuseppe
  • Auro Lezzi il 15/07/2010 17:48
    E già.. Là ncopp o Vommero quanno se pensava solo a pazzià...
  • rea pasquale il 15/07/2010 16:31
    mi piace veramente molto.
    Bravo.
  • loretta margherita citarei il 15/07/2010 16:21
    molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0

- Altre opere simili -