PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Serendipità

Ho visto quel Profumo.
Aveva il colore terreo di mille sogni che andavano in frantumi.
Fragorosamente.

Ho annusato un'immagine,
e sapeva di colonia da pochi soldi,
di valigie fatte in fretta
per un viaggio imprevisto.

Ho assaggiato il suono
di quella serata segreta, rubata..
erano cicale o stridio di mascelle serrate?

Era un fardello ingombrante
che mi premeva contro il muro,
che imperlava la mia fronte.
Era un silenzio soffocante,
una verità bugiarda.
Era fiato e risate,
sogno mischiato a realtà.

Era.

 

2
6 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 15/08/2013 11:09
    Piaciuta.. complimenti.

6 commenti:

  • augusto villa il 23/02/2012 22:11
    Davvero bella, intensa. Belle le immagini..
    Complimenti, bravissima! ----------
  • Anonimo il 05/07/2011 19:40
    piaciuta molto. ben scritta
  • Anonimo il 03/06/2011 09:56
    notevole
  • Giuseppe Amato il 25/01/2011 20:15
    Ho l'occasione di leggerti per la prima volta... mi ha incuriosito il nome che mi è molto vicino.. e ho trovato subito una matura espressività. Poesia quadro retroattivo con una chiusa "Era" che lascia un'apertura. Io leggo "È stato" anche perché il Profumo lo hai scritto in maiuscolo.
  • Anonimo il 30/07/2010 20:17
    Condivido pienamente lalettura di Laura
  • laura cuppone il 16/07/2010 01:05
    meraviglia leggere questi fotogrammi... di sensazioni... attimi...
    meraviglia e nostalgia...
    profumo...

    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0