username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Da togliere il fiato

Tornava l'estate,
tornavano i colori,
ritornavi tu, la sera
e tutto si riempiva
della tua presenza,
il suono della tua voce,
il rosso acceso del cocomero,
il verde ghiacciato della granita,
il profumo intenso dell'alcol
dove annegavi la frutta estiva.
Il canto della natura
che si confondeva
con quello del cuore.
La sedia di vimini
dondolava la tua stanchezza
cullando la tua,
la nostra speranza,
fingevi di dormire,
non ti volevo svegliare,
contavi le ore che leggere
si allontanavano nell'aria
di fine estate.
Ritorna l'estate,
come ogni anno,
presente, puntuale, precisa,
metodica come te,
con gli stessi colori e sapori
dentro al tuo ricordo.
È tornata come sempre,
col suo caldo avvolgente e soffocante
quasi come un dolore,
da togliere il fiato.

 

3
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • denny red. il 24/07/2010 03:50
    ritorna l'estate come ogni anno
    col suo caldo avvolgente e soffocante,
    da togliere il fiato!!
    Bellissima!! laura..
    un abbraccio.
  • loretta margherita citarei il 17/07/2010 04:52
  • Salvatore Ferranti il 16/07/2010 20:29
    grandissima laura...
    sempre più brava, secondo me...
  • Giacomo Scimonelli il 16/07/2010 15:44
    è tornata l'estate... ed i ricordi sono più vivi che mai... bellissima
  • karen tognini il 16/07/2010 13:42
    Stupenda...

    bravissima Laura...
    k
  • Fabio Mancini il 16/07/2010 12:33
    Molto bella e nostalgica al punto giusto! Ciao, Fabio.
  • Sergio Fravolini il 16/07/2010 12:17
    Il caldo... senza fiato.

    Sergio
  • tania rybak il 16/07/2010 11:51
    stupenda, da togliere il fiato

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0