PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

AM... ore

Bacio fu,
improvviso,
sì agognato,
speranzoso
galeotto
e disperato,
Am... sussurrasti,
perdendoti
nei meandri
della timidezza.
Un "ore" perso,
mai pronunciato.
Solo "am"
ti uscì
mordendogli
le labbra,
e gl'ingoiasti
la vita.
Al verde
esposto
del capostazione,
sali
sul treno
in partenza,
spinto
dai perchè
dell'orgoglio.
Un viaggio
infinito,
senza stazioni.
Un peregrinare
odiato,
e la fine
delle illusioni.
L'iter
continua,
e non si
chiedo più
se scenderà mai
dal treno
dell'infelicità.
Una vita
morta la sua,
per una parola
a metà !

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • manuela tosti il 04/02/2015 20:09
    versi brevi e musicali, trascinante e concisa
  • Giacomo Scimonelli il 16/07/2010 15:42
    le parole a metà... hai ragione
  • laura marchetti il 16/07/2010 11:27
    la vita in fondo è questo... un treno senza fermate... fino al capolinea, densa di amore e struggente rimpianto...
  • marinella addis il 16/07/2010 10:42
    verissima.. fantastica... il treno dell'infelicità... l'orgoglio che nn porta da nessuna parte!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0