accedi   |   crea nuovo account

Dolore cosmico

Un folle diamante che brillava nel cielo
ed è stato prosciugato e portato via
da rimedi atavici ma inefficaci;
le porte della percezione che si schiudono
in un canto straziante
e il dolore del silenzio
che porta solo solitudine;
un islandese che conversa con Madama Natura
chiedendo "perchè"
e ricevendo come risposta
il divenire pasto di due leoni affamati;
l'adagiarsi su una scoscesa rupe
chiedendosi
chi sarà mai il Grande Burattinaio
che moltiplica
illusioni auree e dolori argentei
e commercia false speranze;
un gattino abbandonato dalla madre
che miagola impaurito
il pelo sudicio
e lo sguardo perso nel vuoto di mille interrogativi;
un ciclo di vita e morte
che sembra non aver senso
se non quello di seguire
la logica perversa della sofferenza;
un Cosmo che piange
lacrime di stelle
e vomita
fiumi di dolore
collassando
nella casualità e meccanicità di gesti inconsulti
e passi felpati.
L'Universo è infelice.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Aedo il 22/07/2010 18:30
    Riesci nella poesia ad analizzare in modo profondo emozioni e aspetti del tuo mondo interiore. Bravo!
  • Fernando Biondi il 20/07/2010 22:25
    molto profonda che fa riflettere,
    bellissima
  • Anonimo il 18/07/2010 00:28
    tema difficile, ben trattato mai banalizzato, triste verità espressa con eleganza e originalità insomma una poesia da trattenere
  • Anonimo il 17/07/2010 22:28
    Coerente, nello stile un po' psichedelico, dall'inizio alla fine.
    Intendo dire ben accordata.
    Piaciuta. Ciao!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0