accedi   |   crea nuovo account

Vita nera

Gocce mie vermiglie odorate dai cani
maschi distratti con occhi cadenti
brame bestiali che mordono i sensi
Il mio passo veloce, che fugge la vita
rinuncia dell'oggi per un giorno più vero

Letti sfatti che guardano i giorni
imposte chiuse a sigillare il mondo
passi da cieca sempre più morti
occhi liquidi che aspettano luce
attesa robotica di un giorno più vero

Armatura stretta pronta alla porta
erbe ancestrali a curare tormenti
maschera di ieri sulla maniglia
pistola in mano e colpo in canna
esame di stato ai giorni più neri

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 12/11/2012 20:09
    "occhi liquidi che aspettano luce
    attesa robotica di un giorno più vero"
    Quanto mi rispecchio in queste parole.. Bei versi, brava!
  • bruno saetta il 18/07/2010 22:23
    Feroce oserei dire. Mi colpisce, ma non sono bene perchè. E forse è meglio così.
    Molto piaciuta!
  • denny red. il 18/07/2010 04:02
    paola, qui tra.. vita nera, un giorno vero, giorni da morti, pistola in mano e colpo in canna, paola, qui manca un passamontagna, una macchina veloce, ci facciamo un salto in banca, un giorno vero, e trasformiamo la vita in color rosa. che ne pensi? è bella questa poesia, o non va bene? SCHERZO! Paola, mi sa che mi son perso... DEVO RILEGGERLA! Questa Vita nera.
    Brava!!! Ben scritta!! Bei versi!!
    Un Abbraccio.
  • Anonimo il 17/07/2010 23:22
    Scrivi veramente bene. Ciao!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0