PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La bottega di Maria

Entrare nella bottega dei sogni
era già una magia,
la chiamavano lo spaccio da Maria,
era lì fra il bancone
e la confusione
che si costruivano i sogni.
Nascevano tra la polvere degli scaffali,
tra gli oggetti strani,
e le cose comuni.
Tra le matasse di lana colorate
e le matite abbandonate,
non mancava niente,
quando le esigenze eran limitate.
La copia della statua della Libertà,
la Pietà con la Madonna,
la torre di Pisa,
parlava di città lontane,
un ricordo perso e confuso,
le sigarette, il sale,
i calzetti di lana,
misurati nel pugno chiuso.
La carta paglia, la pasta,
le caramelle, i francobolli,
le frittelle.
La cabina del telefono imbottita,
dove entrava a parlare
ed usciva, con speranza, la vita.
Il panino con la mortadella di Bologna,
fatto con la fantasia,
e poi lei, Maria.
Le sue storie dietro al banco
e il suo cane vecchio, che dormiva stanco,
i capelli raccolti dietro la nuca,
il grembiule di lino,
gli occhiali con le catenelle,
parlava di sogni, di misteri,
della vita, di magia...
Oggi che ritorno...
È sparita,
la bottega di Maria.

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Salvatore Cipriano il 22/07/2010 21:11
    Quanto è brutto veder sparire le care, profumate, botteghe di un tempo che avevamo imparato a vedere come punti di riferimento, sostituite da modernissimi, ma inanimati empori automatizzati.
  • denny red. il 19/07/2010 05:05
    laura.. è sparita..?? impossibile.. guarda bene laura.. una magia non può sparire.. scommetto che la bottega di maria c'è ancora, guarda bene.. l'avranno spostata in un altro posto.. li vicino da quache parte, ma c'è ancora.. guarda bene! la magia non può mai sparire!!
    Splendida!! Poesia laura..
  • tania rybak il 18/07/2010 16:40
    è una bella bottega. quella di Maria5 stelle
  • Paola B. R. il 18/07/2010 15:54
    Un posto così
    è un peccato perderlo,
    lì ogni cosa parla di magia!!!!
    Molto bella!!!
  • Giacomo Scimonelli il 18/07/2010 12:24
    ritornare.. e non ritrovare dove hai sognato... adesso rimangono quei ricordi che però non fanno morire la bottega di Maria... i ricordi aiutano sempre
  • rea pasquale il 18/07/2010 11:45
    mi piace parecchio.
    Ciao
  • Vincenzo Capitanucci il 18/07/2010 10:51
    Bellissima Laura... questa bottega di Maria... piena di sogni...
    mi ha riportato una in mente una libreria a Parigi... nel Quartiere latino... si chiamava "La tavola degli smeraldi"... amavo molto andarci... il proprietario... molto scorbutico in apparenza... sembrava essere un vecchio alchimista... parlavamo molto di Rimbaud... e Lui mi disse..." Chi?... quel commerciante d'armi"...
    Bei ricordi... chissà se esiste ancora... se è riuscito a trovare... la pietra filosofale... l'elisir di lunga vita...
    grazie... leggerti..è un volo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0