username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Un quarto di luna

C'è un quarto di luna in cielo...
Sul balcone,
una musica leggera,
profumo di mare,
sale sulla pelle.

Un quarto di luna alla volta
sei lì seduto con la testa tra le mani,
perché non ti posso toccare?
Hai gli occhi tristi, lì ci vedo i miei
perché non mi vuoi parlare?

Parole che non escono e che pungono
gelosia nelle lacrime che distruggono.
Un quarto di luna alla volta
mi muovo in quel letto triste,
senza più il tuo tocco accanto.

Sul balcone,
una musica leggera,
un profumo di mare,
sale sulla pelle,
c'è un quarto di luna in cielo...

Un quarto di luna alla volta
passeranno i giorni,
finirà la vacanza
finirà sul fondo del mare
come le promesse
di chi se n'è andato.

 

0
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Verbena il 10/09/2014 14:38
    Versi scorrevoli che dicono pensieri profondi e pieni di dolore. Versi sciolti che coinvolgono il lettore fino alla partecipazione sincera e piena, come se l'autore fosse persona molto vicina. Complimenti.

2 commenti:

  • cristiano daniele il 30/03/2011 12:18
    Il tema è semplice ma scrivi davvero bene. COntinuerai a scrivere? Hai un dono.
  • Salvatore Ferranti il 22/07/2010 20:46
    una bella poesia. molto apprezzata e condivisa.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0