PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Folla a Capernaum

Vedo una piccola casa
tanta folla in mezzo a me
cosa succede non capisco ancora
Capernaum è una piccola città
vedo tante autorità
vedo tanti malati

come fanno ad entrare tutti in quella casa così angusta
e perchè?
Mi chiedo...
allora mi avvicino per capire bene
vengo spinto e quasi cado a terra da Quattro uomini che portano una lettiga
questi sono di fretta e si stanno addirittura arrampicando

riesco ad entrare e vedo Te signor Gesù
un tremore smuove il tetto cosa sarà mi chiedo
tu signor annunci la parola
niente ti smuove
nemmeno il fracasso delle tegole che si spostano
vedo un lettuccio calarsi dal tetto
realizzo che sono quei quattro che mi hanno spinto prima che con la loro fede cercano te
il lettino arriva davanti alla tua presenza
tu non ti chiedi il perchè o cosa volessero
dici solo a quell'uomo I tuoi peccati ti sono perdonati.

gli scribi presenti in cuor loro ti presero per bestemmiatore
tu per la tua grazia pronunciasti alzati, prendi il tuo lettuccio, e vattene a casa tua.
Ed egli si alzò e, preso subito il lettuccio, se ne andò via in presenza di tutti..
Santo mio Signore una cosa così non l'avevo mai vista...
Gloria a te!!

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Francesco Garofalo il 22/07/2010 22:04
    infatti è preso dalla bibbia... è fatta a strofe ma non avrei mai potuto cambiare una virgola.. grazie
  • Giacomo Scimonelli il 22/07/2010 21:59
    sa molto di vangelo... Lazzaro... ma ugualmente bella è sentita

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0