username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il nuovo cantiere

Oggi,
insidiate da sabbie mobili
di rimpianti
traballano
le fondamenta di mia casa
e precipito in buche di perché
e impaurita annaspo.
Ma ecco un raggio di luce
mi raggiunge trepido, deciso,
bruciando putridume di ferita.
Riparto
con scarpe chiodate di fatica,
e finalmente arrivo
in nuovo cantiere
di mia storia.
Con forza di preghiera
acquisto purificato sguardo.
Ora vedo mattoni colorati
di speranza
e svelta li accatasto
legandoli con malta di perdono.
Vi unisco cemento di fraternità
e così rafforzo
le fondamenta di mia casa
che riluce di giovinezza ritrovata.

 

2
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Salvatore Ferranti il 22/07/2010 21:05
    bella poesia, come sempre. una perla in versi...
  • Giacomo Scimonelli il 22/07/2010 20:31
    mattoni colorati di speranza... belle queste parole... come tutta l'opera

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0