PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Amori impossibili

Ascolta col cuore i fremiti del mio corpo
Mosso da rividi ardenti di passione.
Offuscato dalle mie frenesie,
Resto immobile a guardarti
Impassibile al tuo addio.
Irreale l'atmosfera si riempie di tensioni
Mostrandomi le mie debolezze
Puttana ti ho chiamato e
Orrende parole ho proferito.
Segno della mia profonda delusione
Sono tornato a casa
Immaginando le mie sofferenze perché
Bastonato dal tuo comportamento.
io so che hai ragione a
lasciarmi, per non far soffrire
innocenti senza colpe.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 25/07/2010 07:30
    Ti penti ora, mi lasci con un pugno di mosche, io che ho proferito parole
    che non pensavo...

    Bella poesia, bell'acrostico, difficile ma sei riuscito a descrivere bene
    un addio...
  • Giacomo Scimonelli il 24/07/2010 13:55
    un sentimento... un'esperianza che ti turba ancora... un pentimento forse arrivato troppo tardi... bella
  • Anonimo il 24/07/2010 10:30
    Io darei un tocco di mistero ai versi. Troppo descrittivi e pieni.
    Bei sentimenti. L'amore.
    Un caro saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0