accedi   |   crea nuovo account

I confini dell'infinito

I limiti dell'immaginazione
giorno dopo giorno
mature angosce
nel pieno soffrire.

Un nudo mattino
tristezza
e come fossi carne
m'assapori.

Solitario
nello specchio d'ombra
mi travolge la tua gioia.

Muoio per averti
è come se le cose
non hanno respiro.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Paola Pinto il 26/07/2010 01:28
    I segreti dell'anima vanno oltre le nuvole, oltre tutto!
    Bellissima Sergio!
  • Marcelllo Barbuscio il 25/07/2010 15:44
    Sembra un urlo... che vuole uscire e per pudore tace.
    BELLISSIMA
    Marcello
  • karen tognini il 24/07/2010 17:17
    Bravissimo... bella poesia!
  • Giacomo Scimonelli il 24/07/2010 13:48
    ... bellissima Sergio... la tristezza che si nutre di te... triste ma sentita... hai trasmesso magnificamente il tuo pensiero... che condivido
  • Laura cuoricino il 24/07/2010 12:29
    Commovente, Sergio, mi hai fatto piangere. Un caro saluto. Cuoricino.
  • Paola B. R. il 24/07/2010 10:56
    È molto bella...
    degustato dalla tristezza
    travolto dalla sua gioia...

  • Anonimo il 24/07/2010 10:28
    È bellissima, Dolcissimo Sergio.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0