username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ma

È incredibile come si passi il tempo
a odiare quello che si ha,
non ci sentiamo mai soddisfatti.
Il lavoro non va
il ragazzo non c'è
la famiglia interroga e basta,
cerchiamo di più,
vogliamo qualcosa di diverso e
troviamo di meno,

ma d'altronde
cosa ci resterebbe...

adesso che ci penso solo la voglia di andare...

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Sergio Fravolini il 17/08/2010 15:27
    Sarà sempre troppo tardi.

    Sergio
  • Riccardo Brumana il 16/03/2007 22:09
    leggo del profondo disagio in questa poesia. comunque onesta e sincera. brava
  • celeste il 16/03/2007 15:09
    per me fresca e chiara
  • valerio civano il 13/03/2007 17:43
    mi piace, perchè parla la lingua della gente. perchè così tenti puntini di sospensione, non bastavano tre?
  • ENZO FALBO il 13/03/2007 14:10
    Specchio del nostro tempo, passiamo le giornate a desiderare, qualcosa per il futuro, a rimorginare sul passato... e il presente... passa!!!!
  • ESTER zaniboni il 13/03/2007 12:29
    cerchiamo di più? il problema è che non si sa cosa si vuole realmente, la famiglia interroga? si comporta così perchè c'è silenzio da parte dei figli. Il ragazzo non c'è? fin quando dentro ci si sente arrabbiati con il mondo non si emana positività si diventa trasparenti. Prova a pensar positivo, a capir che non tutto è da buttare, che spesso bisogna girarsi indietro e capire che tutto sommato siamo fortunati.
    Andar via? ogni posto che andrai sarà uguale se non trovi tranquillità in te.
  • Caterina Siclari il 13/03/2007 12:15
    Il desiderio di fuga nasce spesso dalla non accettazione di se stessi. Chi siamo e chi avremmo voluto essere?
  • Tony Golfarelli il 13/03/2007 07:20
    Mi piace il lamento, godiamo di ciò che abbiamo
  • Mario Secondo il 13/03/2007 06:42
    andare? dove? carina comunque. MS

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0