username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Lecatene

Di scorrerie notturne faccio il pieno
puledra indomita da cavalcare a pelo
con briglia di criniera stretta in mano.

Volo radente a non sfiorare il suolo
ma non con ali d'angelo volteggio
fra le catene e il cielo imprigionata.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 09/11/2011 09:22
    bellisma lirica... un'amazzone che cavalca a pelo... come gli indiani, grande popolo... bella metafora... complimenti
  • Anonimo il 24/07/2010 22:29
    Eros che doma in questa poesiaa
  • Salvatore Ferranti il 24/07/2010 19:52
    poesia davvero molto bella. complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0