username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Tu che sei diversa

Un giorno mi dicesti di ridere di me
da quel giorno non faccio altro..
Di sedermi al mio fianco e osservarmi con stupore..
Di aspettare fiduciosa, perchè il peggio sarebbe passato
Da quel giorno io non ho mai più visto il peggio
perchè lui se ne era andato

 

1
7 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Aldo il 22/05/2012 15:02
    La forza di sorridere davanti ad ogni cosa con amore e fascino della vita in un passato che è presente i un futuro in nuove vedute lo stupore che deve esser ora al tuo fianco è VITA vivere e sorridere come dice vasco che tra le avversità della vita ci posson esser quelle che forgiano ma allo stesso tempo temprano vai avanti per la tua linea d'onda nella consapevolezza di questo vivere in desiderio in sogno... un caro saluto un abbraccio ciao

7 commenti:

  • Eileanoir ~ il 27/07/2010 22:27
    fallo Black, prova a farlo
  • Sergio Fravolini il 26/07/2010 12:53
    Una forte introspezione di una magnifica idea di cambiare.

    Sergio
  • Salvatore Ferranti il 26/07/2010 12:33
    una poesia che mi ha colpito...
    complimenti
  • Anonimo il 26/07/2010 11:52
    Bravissima Eileanoir... potessi dir lo stesso anch'io.
    Bella composizione, brava.
    Ciao, B. Roses.
  • Giacomo Scimonelli il 26/07/2010 11:29
    brava... continua e non ti fermare... bella introspezione
  • ANNA MARIA CONSOLO il 26/07/2010 09:57
    Evvai! Le nostre poesie servono soprattutto a questo!
    Abbraccio
  • laura marchetti il 26/07/2010 09:43
    ottima riflessione e poesia... sono con te