PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Potere della Luna

L'aere nuvoloso
lascia un piccolo spiraglio
tondo
e vuoto
alla Luna

La luna
che illumina
questa coltre immonda
di boschi fantastici

dove creature della notte
e anime perdute
vagheggiano
per la ricerca di sé

Sdraiato sulla sponda del lago
l'Uomo
romito
si fa cullare dai pensieri suoi

la brezza leggera
sembra quasi sollevare
l'anima sua
da terra
e portarla in spazi temporali
quasi
inesistenti

gli occhi profondi
e vuoti
son fissi sullo specchio
d'acqua

riesce a guardarla con
gli occhi nuovi
della saggezza

occhi acquistati
grazi ai suoi
funambolici
giuochi
di mortale
incatenato

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Breus il 29/06/2015 18:03
    poesia interessante, molto ermetica, non entra nei particolari, lasciando al lettore di cogliere le emozioni del poeta, lasciando comunque dubbi sul vero significato. Porto come esempio "La luna che illumina questa coltre immonda di boschi fantastici" coltre immonda una affermazione che non dice, lascia intendere al lettor, non facile. e ancora "dove creature della notte e anime perdute vagheggiano per la ricerca di sé". Il poeta vuole rivestire il paesaggio lunare di una veste spirituale, soprannaturale, nella migliore tradizione del romanticismo tedesco, ricordiamo Sturm und Drang insieme a Madame de Staël.

10 commenti:

  • Anonimo il 18/12/2013 20:57
    una cagata pazzesca, che inizia malissimo, con ''l'aere''; perché queste citazioni delle vostre confuse letture liceali dovete dimenticarle e basta. la poesia non è derivazione, ma invenzione. e poi questa versificazione insulsa, che sembra una spina di pesce e niente altro...
  • Free Spirit il 29/07/2010 14:44
    Piaciuti i tuoi versi lunari
  • Federica. il 27/07/2010 12:37
    Grazie**
  • Giacomo Scimonelli il 26/07/2010 22:44
    bellissima ode alla luna... la mia amata luna... complimenti
  • Federica. il 26/07/2010 19:36
    Grazie mille Roses
  • Anonimo il 26/07/2010 17:42
    Bellissima Federica, scorrevole e dolce... di piavevole lettura davvero.
    Ciao, B. Roses.
  • Federica. il 26/07/2010 17:01
    Ringrazio davvero tanto! È sempre un piacere vedere che c'è gente che apprezza!^^
  • Anonimo il 26/07/2010 16:55
    hai scritto, secondo me, una poesia molto bella, alternando termini anche non di uso comune, molto brava davvero
  • Anonimo il 26/07/2010 15:41
    La Luna è sempre la Luna
    Piaciuta
  • Anonimo il 26/07/2010 14:32
    occhi acquistati
    grazie ai suoi
    funambolici
    giuochi
    di mortale
    incatenato

    Contesto in generale parecchio piaciuto