username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Ufficio

Una stanza assai sui generis
dove insieme a noi impiegati
vige all'erta il capo ufficio
grosso gatto dell'ufficio.
Uomo attento ad ogni cosa
non gli sfugge proprio niente
e per noi povera gente,
che dobbiamo faticar
a trovar escamotage,
per non farci mai beccar
a far cose ben lontane
dalle pratiche che trattiam...
Poi c'è anche il suo braccio destro,
detto gatto sornion
che sotto sotto ci ammolla il lavoro
quando al gattone ie rodono i coglion.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Salvatore Ferranti il 26/07/2010 20:20
    una poesia molto simpatica
    complimenti bravissima|
  • loretta margherita citarei il 26/07/2010 20:07
  • loretta margherita citarei il 26/07/2010 20:07
  • Anonimo il 26/07/2010 16:44
    ops, annarita!!!! non si sputa nel piatto in cui si mangia, magari sputiamogli proprio addosso a sti' rompicoglioni!!!! brava!!! smack
  • Anonimo il 26/07/2010 15:40
    Storie di tutti i giorni ben stilate. Piaciuta
  • Anonimo il 26/07/2010 14:37
    Quando riguardano il lavoro e toccano questi temi io mi diverto...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0