PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La zecca

Ti si attacca e non ti lascia,
non è amore nè batticuore
è la zecca che si nutre
del tuo sangue rosso vivo.
Puoi staccarla con dolore,
ma se può, ti si riattacca
e continua la sua opera
diventando sempre più grassa.
Ripensando tra me e me
mi vien forte un paragone,
quante zecche ci sono fra le persone?

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • denny red. il 27/07/2010 03:10
    anna, bisogna stare sempre all'erta.. e sai che ti dico.. ? MEGLIO UN ALIENO CHE UNA ZECCA!!
    STUPENDA!! ANNA.
  • Giacomo Scimonelli il 26/07/2010 22:14
    ce ne sono di innumerevoli... complimenti
  • Anonimo il 26/07/2010 21:19
    Sei bravissima, Annarita
  • loretta margherita citarei il 26/07/2010 19:54
    tante tante tante, sei forte, un bacione amica cara
  • laura cuppone il 26/07/2010 19:44
    aivoglia... che animaletti brutti.. acari, pulci, zanzare, zecche..
    eppure questi resistono a scapito dell'ospite...
    vampirelli...

    davvero gradevole.

    Laura
  • Anonimo il 26/07/2010 18:24
    ... già si mangiano l'anima e la risputano in un angolo qualunque di una qualunque strada.
    Bella Anna, piaciuta tanto.
    B. Roses.
  • Anonimo il 26/07/2010 18:19
    Ho scritto qualche giorno fa un racconto "Vampiro energetico" se vai a vedere sai già come la penso su questo argomento. Scritta bene e bell'immagine
  • Anonimo il 26/07/2010 17:43
    altro che!!! anzi, fra le persone sono anche peggio!!! ti succhiano sangue, soldi, linfa vitale, tutto... simpatica come sempre!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0