username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sicilia

Sabbie calde di Sicilia, onde blu notte, dormi sicura accanto alla barca avvolta da aria che profuma di zagara. Profumi di Fontane Bianche, volano nel vento, mare ondoso bianco di schiuma romba e minaccia. La pelle di daino è stesa pronta ad accoglierti e riscaldarti; tu sei con me? No, forse ti ho perso, non so dove. Caduto nel cratere di un vulcano rosso di rabbia, chissà?

 

1
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • marilena il 29/07/2010 18:41
    Francesca sono fiorentina ma la Sicilia è la mia seconda patria, la trovo crudelmente bella e fatalmente desiderabile!
  • francesca cuccia il 28/07/2010 18:14
    Vedo che Siamo molti i Siciliani eh!
  • Giacomo Scimonelli il 28/07/2010 14:45
    la mia Sicilia... la mia adorata terra di zagare... grazie...
  • marilena il 28/07/2010 14:42
    grazie Salvatore, anch'io amo la Sicilia! Ho sofferto molto anni fa in quella terra, ma nonostante questo ci tornerò presto per assorbirne i profumi.
  • Salvatore Ferranti il 28/07/2010 11:16
    la Sicilia è la mia terra.
    questa poesia è molto preziosa...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0