accedi   |   crea nuovo account

MIGRAZIONI

Grappoli di rondini
muoiono alla mia vista,
alla mia vita.
Non li seguirà più il mio sguardo di
prigioniero,
mentre audaci
vanno incontro al sole.

A breve saranno di un altro cielo
e di altri sguardi.
Io,
da qui,
continuo a confondere:
ciò che esiste con ciò che vedo,
ciò che muore con ciò che migra,
per questo piangerò la loro partenza.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • sara rota il 23/07/2007 08:03
    Ogni partenza è anche un ritorno... a volte breve, a volte lunga è l'attesa, ma penso ne valga sempre la pena.
  • laura cuppone il 27/03/2007 19:26
    È bellissima... L
  • Riccardo Brumana il 17/03/2007 00:30
    una bella riflessione per una bella poesia, bravo.
  • Ezio Grieco il 14/03/2007 14:02
    Anche questa... bravo
    Clezio

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0