accedi   |   crea nuovo account

Dilegua l'io

La malinconia di certe volte è più dolce sentirla d'intorno
è musica calda che s'alza nel cielo lavato di stelle
nulla puoi fare neanche per questa che pure ti sembra leggera
solo accettare la devi come per l'altra.
È qui che il tempo avanza il mio vedere a scatti
nel senso che dilegua l'io più vero in me.
E'sempre e solo qui che arriverà quell'eco sciolto
quando avverrà quel che non so mi giungerà.
Sarà istantaneo il suo venire repentino
e pioverà dal cielo fango a quintali o forse il sole ci brucerà.
Di sabato sicuro si eleverà o meglio ancora se un lunedì
in pieno giorno o notte fonda farà lo stesso
di un mese e un anno ora vicini ma forse ancora tanto lontani.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0