PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Per Gabriele

Sei stato un angelo
che mi strappato dalle tenebre più profonde
mi sono aggrappata a te, salvezza mia
speravo durasse per sempre
e invece,
il mostro che vive dentro di me
con un soffio ha distrutto la nostra fortezza
io ripenso ai tuoi baci
a come brillavano i tuoi occhi ad ogni mio sorriso
i nostri cuori battevano all'unisono
cosa è successo poi?
Il mio cuore è diventato una gigante rossa
senza luce e pieno di dolore
so che non tornerai più da me,
come posso ora solo pensare di continuare a vivere?

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 23/08/2015 04:14
    Molto bella... complimenti.

1 commenti:

  • Anonimo il 28/07/2010 23:48
    questa è una bella poesia

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0