accedi   |   crea nuovo account

2.

in questa sala d'attesa dei giorni (e delle notti, a volte)
lodo il telenauta allienato e inallienante.
nello scrigno, forzitalico forziere,
osservo il tramonto tremontista ardito:
resistiamo ai prodi e ai vinti, ai saggi e ai venditori porta a porta.
ti ho sognato a forza;
discendevi piano la scala all'aeroporto di Malpensa,
pensatore malpensante e devoto, trabordante di Fede
in questa (non ancora scritta) berluscheide sanguinettiana:

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • laura ruzickova il 21/03/2007 12:37
    sono abbastanza vecchia da ricordare " La Balorda ", basata su nomi, che questo Paese senza memoria storica ha già cancellato.
    cito " Consigli per i turisti - non mangiate wurstel con RAUTI, attenti alla FREDA, non andate alla VENTURA, e ALMIRANTE il bel panorama. "
    a me è piaciuta.
  • sara rota il 18/03/2007 10:25
    Peccato per le parole un poco prive di significato, comunque poesia coraggiosa. Ciao alla prossima

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0