PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

3.

ho scritto più volte la data di oggi (mi accertavo che fosse vera),
ti ho percorso i sedili dell'auto
hai percorso, tu (ed io, insieme) un'autostrada nemica:
16. 30 avvocato, ma entrammo prima, ed uscimmo, come lecito,
con largo anticipo.
godiamocela, ti dico, amico mio, questa condizionale!
diciassette e venti minuti, casello,
ripercorriamoci ancora i minuti lenti di questa sera primaverile:

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • sara rota il 25/03/2007 18:31
    Un poco complicata...
  • Teodoro De Cesare il 25/03/2007 12:16
    bella la situazione di quotidianità delle cose che inevitabilmente trascina tutto il resto anche i sentimenti
  • rossella bisceglia il 22/03/2007 13:26
    incomprensibile per me
  • alberto accorsi il 21/03/2007 16:54
    Non so commentare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0