accedi   |   crea nuovo account

Ringraziamentu alla luna

Di stà finestra aperta iu vardu la lustrura
ca parti di la terra allumina la luna
e mentri c'è cu dormi e c'è cu vigghia a ura
la menti mia mi porta a cu mi pensa ancora.
Autru non po' essiri la luntana famigghia
mo patri, matri mia e la so bedda figghia
ca tantu mi ni volunu di ddu gran beni e amuri
e sentu la mancanza di li so beddi curi.
Mà la luna giuiusa mi porta u so cunfortu,
cu la so luci dici addormiti n'ta stu lettu.
Non pozzu pigghiari sonnu pinzannuli a tutti
mi dici di li to cari ti portu a bona notti.
Di sta finistra aperta iu vardu la lustrura
e cu lacrimi all'occhi ringraziu la luna.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • salvo ragonesi il 08/07/2012 08:15
    Ringazio la Luna
    Da questa finestra aperta io guardo la luce
    che della terra parte illumina la luna
    e mentre c'hè chi dorme e chi veglia ad ora
    la mente mia mi porta a chi mi pensa ancora.
    altri non è che la lontana famiglia
    mio padre, mia madre e la sua bella figlia
    che mi vogliono di quel gran bene e amore
    e sento la mancaza delle loro belle cure.
    Ma la luna gioiosa mi porta il suo conforto
    con la sua luce dice< dormi in questo letto>,
    non posso riposare se lei non mi dice
    dei tuoi cari tutti ti porto la buona notte.
    da questa finestra aperta a tarda ora
    con lacrime agli occhi ringrazio la Luna.
  • salvo ragonesi il 08/07/2012 08:11
    Ringazio la Luna
    Da questa finestra aperta io guardo la luce
    che della terra parte illumina la luna
    e mentre c'hè chi dorme e chi monta ad ora
    la mente mia mi porta a chi mi pensa ancora.
    altri non è che la lontana famiglia
    mio padre, mia madre e la sua bella figlia
    che mi vogliono di quel gran bene e amore
    e sento la mancaza delle loro belle cure.
    Ma la luna gioiosa mi porta il suo conforto
    con la sua luce dice< dormi in questo letto>,
    non posso riposare se lei non mi dice
    dei tuoi cari tutti ti porto la buona notte.
    da questa finestra aperta a tarda ora
    con lacrime agli occhi ringrazio la Luna.
  • salvo ragonesi il 28/04/2012 18:39
    poesia scritta durante il servizio militare
  • Anonimo il 06/07/2011 11:16
    bella la compagnia ed il conforto che ritrovi nel guardare la luna... pensando alla tua famiglia lontana mi è piaciuta tanto salvo caro bravo
  • salvo ragonesi il 26/02/2011 15:07
    questa poesia è stata scritta durante il servizio militare
  • salvo ragonesi il 13/09/2010 16:46
    Un saluto a tutti voi. G iuseppe, Umberto, Vincenza, Giacomo, Sergio. Scusate il lungo ritardo.
  • Sergio Fravolini il 12/09/2010 17:28
    Dialetto strettodi una buona musicalità.

    Sergio
  • Giacomo Scimonelli il 13/08/2010 13:14
    bella... bravo... la traduzione può anche starci ma ne perderebbe la musicalità... complimenti
  • Anonimo il 31/07/2010 22:10
    Di sta finestra aperta a Roma mentri la luna taliu, iu ti ringraziu di sta bedda puisia.
  • umberto zavagno il 31/07/2010 19:09
    una traduzione a fianco non ci starebbe male altrimenti che senso a?
  • Giuseppe Bellanca il 31/07/2010 18:46
    Buona musicalità della poesia, ti consiglio di scrivere la traduzione per chi non conosce il siciliano. ciao...