accedi   |   crea nuovo account

Perdersi e ritrovarsi

La maga Magò
salì sul comò
e con l'uomo giocò
rifilandogli la magia
come cura di ogni allergia.
L'uomo insicuro
credette alla maga sapiente
lasciando a lei
il controllo della sua mente.
La vita facile gli parve di incontrare
seppur altre persone doveva calpestare.
Non amava,
non guardava
seguiva la strada che
al largo lo portava.
Naufrago e disperso
guardò in alto oltre il comò
e Dio gli parlò
illuminato dalla vera luce
sui suoi passi ritornò
e vero uomo diventò.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • Anonimo il 25/08/2010 20:16
    Chi sa leggere la tua originalità è anche creativitò nell'affermarsi ciò che è la tua poesia in ogni sua particolarità. ciao
  • vincenzo rubino il 22/08/2010 19:28
    le filastrocche mi hanno sempre fatto impazzire e questa della filastrocca ha il ritmo quindi non posso che apprezzarla tantissimo, ciao.
  • garfield il 17/08/2010 17:26
    Bellissima!
  • - Giama - il 12/08/2010 23:12
    felice di rileggerti e ritrovarti in una bella ed originalissima poesia.

    ciao Gia
  • tania rybak il 04/08/2010 17:41
    bellissima, speriamo che tutti ritrovano la la luce, diventando veri uomini... 5 stelle
  • Francesco Garofalo il 03/08/2010 12:53
    sorprendende come sempre... ci vuole una vita a leggere tutte le tue opere.. ci riuscirò ciaoooooooo
  • Anonimo il 01/08/2010 20:18
    Bella poesia in rima. E bello anche il messaggio che da. Complimenti
  • laura marchetti il 01/08/2010 20:00
    Brava e originale, ciao Franci
  • Anonimo il 01/08/2010 16:36
    Divertente la maga Magò... brava, in una veste nuova.
  • Sergio Fravolini il 01/08/2010 15:28
    Perdere e ritrovare se stessi... bella.

    Sergio
  • Laura cuoricino il 01/08/2010 11:13
    Simpaticamente realistica, perché nonostante siamo nel 2010 ancora cè' chi si affida a ciarlatani ed imbroglioni, ma alla fine si rendono conto di esserecambiati, di essre peggiorati, di essere malvagi e vuoti!
    Il buon Dio accorre sempre è lì che aspetta, accoglie, ama! Ciao. Cuoricino.