accedi   |   crea nuovo account

Una buona volta

Il vento che mi batte sulle braccia
è pungente sulle guance
tale da bruciarmi gli occhi e le narici.
Non credevo che luglio fosse freddo
da irrigidire labbra
proprio come marzo.
La smetterò, una buona volta,
con l'io che non la pianta!
Insiste più di quanto avessi mai pensato
ho voglia di levarli tutti quei sospetti
finanche nella notte.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0